Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)
Grandi personaggi (Alba)

Grandi personaggi (Alba)

Prezzo di listino $23.00
Prezzo unitario  per 
Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.

«Ferdinando Toletanus Dux Albanus» ; "Fernando Álvarez de Toledo y Pimentel" , detto "il Granduca d'Alba", fu un aristocratico, soldato e diplomatico castigliano, 3° duca di Alba de Tormes, 4° marchese di Coria, 3° conte di Salvatierra de Tormes, 2° conte di Piedrahíta e VIII signore di Valdecorneja, Grande di Spagna e cavaliere dell'Ordine Illustre del Toson d'Oro, fu il rappresentante più importante della Casata degli Álvarez de Toledo.

Fu l'uomo più fidato e obbediente del re Carlo I di Spagna e di suo figlio e successore, Filippo II di Spagna, amministratore anziano di entrambi, membro dei loro Consigli di Stato e di Guerra, governatore del Ducato di Milano (1555-1556) , viceré del regno di Napoli (1556-1558), governatore dei Paesi Bassi asburgici (1567-1573) e viceré e connestabile del Regno del Portogallo (1580-1582).

Considerato il miglior generale del suo tempo e uno dei migliori della storia, si distinse nel Giorno della Tunisia (1535), partecipando alla vittoria di Carlo I sul pirata ottomano Barbarossa, che restaurò il dominio della monarchia ispanica. il Mar Mediterraneo occidentale e in battaglie come quella di Mühlberg (1547), in cui l'esercito dell'imperatore Carlo sconfisse i principi protestanti tedeschi.

Eterna la sua memoria reprimendo la ribellione nei Paesi Bassi, dove agì con grande rigore, punendo i ribelli, istituendo il Tribunale dei Tumulti e sconfiggendo completamente le truppe di Luigi di Nassau nella battaglia di Jemmingen e di Guglielmo d'Orange nella battaglia di Jodoigne nei primi momenti della Guerra degli Ottant'anni. Coronò la sua carriera da vecchio con la crisi di successione in Portogallo nel 1580, sconfiggendo le truppe portoghesi del pretendente Antonio, priore di Crato, nella battaglia di Alcántara e conquistando quel regno per Filippo II. Grazie al suo genio militare si ottenne l'unificazione di tutti i regni ispanici e la conseguente espansione dei territori d'oltremare.

Un vero cavaliere del Rinascimento: illuminato, poliglotta e uomo d'armi. Il 26 dicembre 1566 ricevette la Rosa d'Oro, lo stocco e il mantello benedetti concessi da Papa Pio V, attraverso il breve Solent Romani Pontifices, come ricompensa per i suoi sforzi unici a favore del cattolicesimo e per essere considerato uno dei suoi campioni.

Metti in mostra la tua storia, sfoggia un design unico con questo capo unico. Una maglietta morbida e leggera, con la giusta elasticità. In più, è comodo e valorizza la figura di chiunque lo indossi, uomo o donna.


• 100% cotone pettinato e filato ad anelli (i colori Heather contengono poliestere)
• Il colore cenere è 99% cotone pettinato e filato ad anelli, 1% poliestere
• Peso del tessuto: 142 g/m² (4,2 once/yd²)
• Tessuto prelavato
• Cuciture rinforzate su spalle e collo
• Cuciture laterali

Guida alle taglie

M l XL 2XL
Lunghezza (cm) 71 74 76 79 81
Larghezza (cm) 46 51 56 61 66

Tutti i diritti riservati ©️ 2021